Home / Storie / McMoneyman Challenge – Football Manager

McMoneyman Challenge – Football Manager

Spesso nella vita si fanno delle proprie e vere pazzie.

Pazzie che raccontano spesso spaccati di vita, ritorni al passato, nuove avventure, speranze, ricordi…insomma, quello che si può!

Inizia tutto nel luglio 2014, un ex giocatore, uno di quelli famosi, Steve Charles McManaman (per gli amici McMoneyman), decide di appendere al chiodo microfono e cuffiette da telecronista e di gettarsi di nuovo nel calcio giocato, nel calcio che conta.

Ha un sogno, quello di girare l’Europa.

Dall’Inghilterra alla Spagna, dalla Germania all’Italia, dal Portogallo alla Russia per poi fare un giro in Azerbaijan, Andorra, San Marino, Gibilterra. Insomma, l’Europa è grande e lui vorrebbe girarla tutta.

Il buon vecchio Steve ha 42 anni, vorrebbe allenare fino ai 70, per poi godersi la pensione, i nipoti e quel vecchio marpione di Robbie Fowler.

Parte da buon disoccupato di successo, un palmares da giocatore invidiabile.

E’ il calciatore britannico più vincente tra quelli che hanno giocato all’estero, il terzo migliore di sempre alle spalle di Kevin Keegan e John Charles. Viene ricordato per i suoi dribbling ubriacanti, della sua immensa velocità negli spazi aperti, ed è l’unico calciatore inglese ad aver vinto due Champions League con una squadra straniera (Real Madrid).

Non gioca tantissimo con la sua nazionale: solo 37 incontri con 3 reti. Partecipa agli Europei del 1996, del 2000 ed ai Mondiali del 1998.

Inizia senza una panchina, aspettando la sua prima chiamata.

52 le nazioni caricate.

57 i campionati da seguire.

Sarà vincente anche seduto in panchina?

Articolo di Daniele Delicato

About Giangioman

Napoli, 26 anni.
Una passione immensa per i giochi manageriali\gestionali.
Beta Tester e Ricercatore di Football Manager, Admin del gruppo Facebook dedicato a Football Manager.
Collaboratore di Panoz.

Vedi anche

Jamie Vardy, l’eroe di Leicester

Vardy è un attaccante inglese nato a Sheffield l’ 11 gennaio 1987. Prima di diventare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *