Home / Storie / Il mio viaggio in Uruguay

Il mio viaggio in Uruguay

Biglietti in mano, infradito ai piedi, mi dirigo verso l’imbarco per Formentera, quando… suona il telefono.

Sento nominare il Danubio. Inizialmente penso sia uno dei miei amici con cui sto pianificando un tour nell’Est Europa che vuole parlarmi della Bulgaria. Sbaglio. Il signore che mi sta cercando è Oscar Curutchet, presidente del Danubio FC, storica squadra di Montevideo che un almanacco di calcio come il sottoscritto non può non conoscere, se non altro perché ci sono passati tutti i principali calciatori uruguaiani (o uruguagi) come Cavani, Recoba, Forlan, Chevanton e Zalayeta solo per citarne alcuni.

Dice che mi vuole fortissimamente per una ragione: perchè costo poco. Probabilmente poteva trovare un complimento migliore, ma l’emozione e l’onore per una chiamata del genere è tanta che non ci faccio nemmeno caso. Annullo le vacanze e cambio il biglietto (aggiungendoci gli ultimi soldi rimasti) con uno per Montevideo.

Arrivato in Uruguay trovo il presidente ad accogliermi con un cartello con scritto ‘Mr. Deblasio’, lo seguo e partiamo verso la sede del club su di un risciò.
Comincio ad allarmarmi.

Ora che guardo bene il suo abito noto che è tutto sporco di macchie, come quelli usati e ri-usati troppe volte.

Segnale numero due.
La strada è lunga ed allora ci fermiamo per un caffé in un bar vicino.
Dice di non avere il portafoglio con sé ed allora tocca all’ospite pagare.

Drin Drin Drin.

In un timido spagnolo provo a chiedergli se per caso c’è qualcosa che non va economicamente e Mr. Curutchet appoggia la sua testa sulla mia spalla e scoppia a piangere come un bambino. Mi confessa che il club è in bancarotta (quasi 2 Mln di debiti) e che se accetto non potrà darmi soldi né per il mercato, né per gli ingaggi. Vorrei incazzarmi, scendere da quel fatiscente risciò e tornare a Formentera, ma qualcosa mi blocca. Ho visto la disperazione negli occhi di quell’uomo. Mi guardava come se fossi la sua ultima possibilità. Quello sguardo mi ha fatto sentire importante come non succedeva da tempo.
Appoggio la mia mano sulla sua spalla e con voce solenne gli prometto: “Sono il tuo uomo. Insieme riporteremo il Danubio FC dove merita”.

Se empieza, otra vez.— in viaggio verso Montevideo da Aeroporto di Bergamo-Orio al Serio.

Storia di Fabio Deblasio

 

About Giangioman

Napoli, 26 anni.
Una passione immensa per i giochi manageriali\gestionali.
Beta Tester e Ricercatore di Football Manager, Admin del gruppo Facebook dedicato a Football Manager.
Collaboratore di Panoz.

Vedi anche

Jamie Vardy, l’eroe di Leicester

Vardy è un attaccante inglese nato a Sheffield l’ 11 gennaio 1987. Prima di diventare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *