Home / Guide generiche / Football Manager, Football Manager Touch e Mobile – Differenze

Football Manager, Football Manager Touch e Mobile – Differenze

FM vs FM Touch vs FM Mobile

Football Manager Touch viene in soccorso a chi per mancanza di tempo o per scelta personale non vuole impiegare troppo tempo nella gestione di alcune dinamiche del gioco spesso definite “noiose” o “impegnative”; analizziamo quindi quali sono le differenze fra le due versioni.

Citando direttamente il sito ufficiale di Football Manager, FM Touch viene definito come “la versione ‘ridotta’ di FM che ti permette di sederti sulla panchina dei principali club al mondo” e ancora “Se sei un tipo ambizioso, ma hai poco tempo per giocare, questo è il Football Manager che fa per te”.

FM Touch dà la possibilità di poter giocare oltre che da PC anche da dispositivi portatili quali tablet, sia Android che Apple (la lista ufficiale dei modelli su cui sarà disponibile a breve dai creatori del gioco).

È stata rinnovata inoltre la partnership fra SI e Nintendo, rendendo disponibile il gioco su Nintendo Switch. Tramite Switch sarà possibile inoltre visualizzare il gioco anche sulla tv di casa o su altri schermi a nostro piacimento.

 

I requisiti di sistema pe PC saranno gli stessi fra le due versioni:

  • Windows

SISTEMA OPERATIVO

Windows 7 (SP1), 8/8.1, 10 (1803/April 2018 Update) – 64-bit or 32-bit

PROCESSORE

Intel Pentium 4, Intel Core or AMD Athlon – 2.2 GHz +

MEMORIA

2 GB di RAM

SCHEDA VIDEO

Intel GMA X4500, NVIDIA GeForce 9600M GT or AMD/ATI Mobility Radeon HD 3650 – 256MB VRAM

MEMORIA

7 GB di spazio disponibile

  • Mac OS X

SISTEMA OPERATIVO

10.10.5, 10.11.6, 10.12.5, 10.13.5, 10.14 – 64-bit

PROCESSORE

Intel Core 2 – 1.8 GHz +

MEMORIA

2 GB di RAM

SCHEDA VIDEO

Intel GMA X4500, NVIDIA GeForce 9600M GT or AMD/ATI Mobility Radeon HD 3650 – 256MB VRAM

MEMORIA

7 GB di spazio disponibile

 

Il gioco completo richiederà chiaramente una versione aggiornata dei file DirectX (9.0c) per Windows e dei file OpenGL (2.1) per i Mac.

 

Analizziamo ora le principali differenze fra le 2 versioni.

Cosi come per FM18 anche in FM19, la sostanziale differenza viene data da una modalità in-game meno dettagliata fra le due versioni: in FM Touch la fase di preparazione alla partita e il conseguente andamento della stessa si limita all’impostazione della tattica e alla scelta dei titolari: una volta confermate queste scelte si entra direttamente in partita senza la possibilità di dare le classiche istruzioni pre-partita, istruzioni fra primo e secondo tempo, post-partita così come mancano le istruzioni da bordo campo. Il motore 3D della partita rimane tuttavia invariato fra le due versioni, garantendo quindi una buona giocabilità.

Una funzione interessante viene data dall’opzione “risultato istantaneo” che simulerà l’intera partita in pochi secondi. Bisogna tenere a mente però che con questa funzione il vostro assistente gestirà la partita effettuando cambi e/o modificando l’assetto tattico in base all’andamento della gara.

 

Un’altra importante differenza viene data dall’organizzazione degli allenamenti: se nel nuovo Football Manager 19 si avrà la possibilità di organizzare ben 3 sessioni giornaliere distinte fra esse, nella versione Touch si potrà organizzare solo a livello generale il focus e l’intensità degli allenamenti; continuerà a essere possibile organizzare allenamenti individuali e/o delegare il tutto all’allenatore in seconda o ad altri assistenti.

 

In FM Touch a differenza della versione completa mancano inoltre le squadre giovanili, troviamo infatti solo una formazione Riserve dove saranno presenti i migliori prospetti dei vivai.

Mancano le interazioni con giocatori e membri dello staff: ci si limita all’offerta e ai rinnovi dei contratti. Sarà ancora possibile però parlare con il presidente o chi per lui per fare le classiche richieste alla dirigenza come ampliamento budget trasferimenti, ecc.,.

Ovviamente a differenza del gioco completo non vi è un editor pre-game o in-game ma sarà possibile acquistare oggetti dal workshop da utilizzare in-game come nelle passate edizioni del gioco.

Inoltre non sarà possibile aggiungere file in editor data quindi NIENTE campionati aggiuntivi e sarà possibile utilizzare solo 3 campionati.

Per chi ha invece voglia di portare FM sempre con sé installandolo sul suo smartphone viene in suo soccorso FM Mobile.

Requisiti di Sistema

IOS

Minimo: iOS 9,0

ANDROID

Minimo: Android 4.1. Risoluzione: 480 x 320. Tegra 2 chipset non supportato

AMAZON

Minimo: Fire OS 3.2.8

 

La versione Mobile avrà dalla sua un’interfaccia del gioco migliorata in confronto al vecchio FM Mobile 18 ma è bene sapere che:

  • la modalità partita è disponibile solo in 2D.
  • non ci sono interazioni fra membri dello staff.
  • non ci sono istruzioni pre, durante e post gara; così come non ci sono conferenze stampa.

 

Articolo scritto da Stefano Sergio.

About Giangioman

Napoli, 26 anni.
Una passione immensa per i giochi manageriali\gestionali.
Beta Tester e Ricercatore di Football Manager, Admin del gruppo Facebook dedicato a Football Manager.
Collaboratore di Panoz.

Vedi anche

Come affidare incarichi osservatori – Football Manager 2018

In Football Manager 2018 il sistema di scouting è cambiato letteralmente. Per molti è stato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *